Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘ristoranti sicilia’

Il consiglio direttivo Ais Sicilia che si è svolto a Siracusa è stato occasione per un pranzo di lavoro presso il ristorante Don Camillo dello Chef e Sommelier Giacomo Guarneri. Il locale situato nel cuore di Ortigia mostra entrando, sin dal primo sguardo, la cura e la qualità del posto; ha il soffitto con le volte in pietra, enormi lampadari in ferro battuto, mobili antichi ed ovunque si volge lo sguardo nulla è fuori posto. Particolare rilievo è dato al vino, oltre le tante bottiglie che riempiono le scaffalature nelle sale, una parete chiusa a vetri ed opportunamente climatizzata accoglie le più importanti bottiglie che si ritrovano elencate nella carta dei vini, certamente tra le più interessanti nel panorama della ristorazione siciliana.

Giacomo ci accoglie e ci propone un menù a base di pesce: arriva intanto al nostro tavolo un cestino con panini mignon a vari sapori (olive, rosmarino, pomodoro), poi gli antipasti, il gambero rosso marinato, un classico, e la crema di mandorle con gamberi fritti pastellati al nero di seppia, particolare e decisamente intensa al gusto, li abbiamo gustati abbinati alle bollicine Trento Doc Perlè Nero Ferrari. A seguire il primo: i cavati con cernia e pecorino Dop, un piatto di struttura che si sposato ottimamente con il vino scelto,  il Trebbiano d’Abbruzzo Valentini 2002.  Il secondo è stato il filetto di ricciola con limone, lo abbiamo gustato in abbinamento il Ronco delle Mele Sauvignon del Collio 2009 Venica. In chiusura una la splendida torta Don Camillo cioccolato e pistacchi di Bronte con un vino dolce canadese l’Ice Wine Vidal 2006 Pillitteri. Il risultato finale: una delizia globale per il palato

Annunci

Read Full Post »

Giorni intensi al New Palace Hotel di Marsala il 13 e 14 Giugno in occasione di Siciliamo, evento promosso da Luigi Cremona e Lorenza Vitali in collaborazione con la Camera di Commercio di Trapani, obiettivo è la valorizzazione dei prodotti agroalimentari dell’ isola attraverso il confronto tra i migliori giovani chef siciliani in competizione.

Wine Reality Web Tv: reportage video su Siciliamo 2010 con interviste alla squadra vincitrice gli chef di Trapani Gianni Zichichi, Alessio Zichichi, Emanuele Russo e Vito Filingeri.

 

Il “Sicilian Cooking Cup” ha visto in gara squadre composte da giovani chef  e pasticcieri in rappresentanza di quattro aree della Sicilia: Agrigento/Ragusa, Catania/Siracusa, Palermo/Caltanisetta, Messina/Enna, la vincente ha sfidato la squadra trapanese. Con piacere ho fatto parte della giuria che ha valutato gli interessanti piatti tra tradizione ed innovazione e che ha scelto per la sfida finale la squadra di Agrigento/Ragusa il cui tutor Beppe Barone aveva con sè gli chef Luigi Causarano, Stefano Rosa e Giuseppe Bonsignore. La squadra di Trapani con tutor Gianni Zichichi  ha avuto all’opera Vito Filingeri, Emanuele Russo e Alessio Zichichi. Alla fine della sfida, sul filo di lana, ha prevalso la squadra Trapanese.  Da corollario ha fatto anche l’esposizione negli stands di svariati prodotti di rinomate aziende trapanesi. Beppe Bonsignore ha esordito con polpo su crema di carote e cicorietta dolce, confermando la sua creatività e la sua bravura, mentre Alessio Zichichi ha presentato Alici marinate agli agrumi e salsa alla menta. Luigi Causarano ha interpretato il primo con dei paccheri di pasta all’uovo con tenerezze e salsa di pomodoro pachino e bottarga di tonno, Emanuele Russo ha risposto con un ottimo ragù di triglie e finocchietto di montagna in pasta verde. E’ la volta dei secondi, con Causarano che ha guarnito il merluzzo con arancia candita, zuppetta di finocchio al peperoncino e punte d’asparagi, mentre i trapanesi con Russo hanno servito il tonno rosso al fieno e sale grosso. Per Agrigento/Ragusa Stefano Rosa ha preparato un tris di gelato , Vito Filangeri una rosellina gelata al Marsala e sesamo croccante su grenache alla cannella e scaglie di frolla alle mandorle. Meritata la vittoria degli chef trapanesi, ma ha vinto soprattutto la gastronomia siciliana sempre più in crescita, merito di queste nuove leve che lasciano ben sperare per il futuro.

Read Full Post »