Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘luigi gaudino’

Il primo ristorante indiano al mondo a ricevere la stella Michelin si trova a Londra, si chiama Zaika ed è in Kensington High Street, vi sono stato a cena ed ho apprezzato i piatti preparati dallo chef Sanjay Dwivedi e proposti in abbinamento ognuno con un vino diverso dal general manager del locale l’italiano Luigi Gaudino. Ho potuto gustare una cucina raffinata in un ambiente molto elegante, fatto di boiseries e drappi alle pareti, statue di divinità e calda luce soffusa. Ho mangiato in diversi ristoranti indiani sia in Italia che all’estero, la cucina del Zaika mi è molto piaciuta per la sua ricercatezza ed a partire dal semplice riso, il curry, il chutney, mi ha sorpreso per la grande personalità, per la presenza delle spezie proposte come un’arte fatta di colori, odori e sapori di finezza e lunghezza gusto-olfattiva. Seguendo la tradizione indiana, secondo la quale l’alimentazione speziata è una garanzia di buona salute in quanto riesce a stimolare adeguatamente il fegato che con un clima caldo è spesso pigro, ogni pietanza un po’ pesante è sempre attenuata da una base acida con caratteristiche digestive, pomodori, aceto o limone. La cucina indiana è nota anche per le sue preparazioni tandoori a base di carne o pesce cotti in uno speciale forno di terracotta di forma cubica all’esterno e concava all’interno, alimentato a carbonella, che consente una cottura rapida ad altissima temperatura con totale esclusione dei grassi che rende croccante l’esterno della preparazione e morbido l’interno. Allo Zaika, come in generale nella migliore ristorazione indiana, non vi viene offerta carne, pesce o verdura “al curry”, ma “un particolare curry di carne, pesce o verdura” che è accompagnato da riso in bianco o nelle varie versioni pilaf e da pane indiano in due tipologie Nan o Chapati, lievitato o non lievitato, aromatizzato da varietà di spezie. Andando con ordine ho gustato una mousse di zuppa di pollo e yougurt con olio al tartufo, delicata e piacevole, capesante con patate e crema cocco e cocum, un piatto articolato composto da pollo marinato con formaggio “Premier”, pollo marinato con peperoncini rossi e seme di sesamo e la “Samosa” una pasta sfoglia ripiena al formaggio di capra. Di seguito un riso bianco e giallo da condire con salsa rossa al curry, salsa con carne e composè di verdure.  Delizioso il piatto dolce con una torta al cioccolato, pallina di gelato alla crema ed un canestrino croccante  con macedonia di frutta e per concludere triangolini di pasta sfoglia ripieni di cioccolato fondente. Una cucina variegata e dai sapori poliedrici , il tutto abbinato a vini provenienti da svariate parti del mondo: Bolnoves Cabernet 1999 Sauvignon Coonawarra (Australia), Crasto 2008 Quinta do Crasto (Portogallo), Laborum Torrontes 2008 (Argentina), Orovela 2005 Sauvignon (Georgia USA), Maury 2008 Mudializa (Francia). Da provare.

Read Full Post »