Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘igt sicilia’

Dopo oltre dieci anni di dibattiti e proposizioni varie in un giorno d’estate di calura romana nel corso di una riunione che si è svolta il 23 giugno il Comitato nazionale vini Doc ha approvato con voto unanime il disciplinare della Doc Sicilia, è stato anche modificato il nome della Igt Sicilia che d’ora in poi prenderà il nome Terre Siciliane. Le nuove Doc e Igt si potranno utilizzare già dalla prossima vendemmia 2011. L’iter ora prevede la pubblicazione dei relativi disciplinari sulla Gazzetta Ufficiale.

Il concetto di Doc ovvero “Denominazione di origine controllata” dovrebbe focalizzare una zona viticola particolarmente vocata con particolari e precise caratteristiche di “terroir”, ovvero particolari condizioni pedologiche e colturali (esposizione alla luce, composizione del suolo, altitudine, presenza d’escursioni termiche, vicinanza di corsi d’acqua, metodo di potatura ed allevamento della vigna, criteri stabiliti ed omogenei di vinificazione ed affinamento) che creino le condizioni per l’originalità dei vini prodotti in un determinato luogo.

Questa Doc Sicilia così generica massifica le produzioni, permette l’imbottigliamento anche fuori dalla regione Sicilia, da vita ad un vino base regionale il cui valore è tutto da dimostrare, d’altronde la qualità di un vino non s’impone per decreto e non può arrivare dall’applicazione di un disciplinare così generalista. Francamente mi fanno sorridere certe frasi d’elogio “L’obiettivo della “Doc Sicilia è unire nelle diversità”, e poi sono curioso di vedere quante tra le aziende più attentente alla qualità aderiranno a questa Doc, se proprio devo trovare qualcosa di positivo probabilmente l’unica nota interessante è che sarà possibile menzionare il nome Sicilia anche nelle Doc esistenti, ma se questo aiuterà ad allargare il mercato è tutto da vedere.

Articoli precedenti di Luigi Salvo su Doc Sicilia:
Doc Sicilia, opinioni a confronto   –    DOC Sicilia, un grande calderone poco utile

Annunci

Read Full Post »