Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘bordeaux’

Grandissima ed entusiasmante esperienza, quella di essere nominato giudice rappresentante per l’Italia al Concorso Mondiale di Bruxelles, la cui 15° edizione si è svolta a Bordeaux dal 18 al 20 aprile 2008, esperienza sensoriale per la quantità e qualità dei vini che ho avuto modo di degustare e giudicare, in totale circa 250, sia nelle sezioni del concorso che in tutti i workshops, ed umana per l’opportunità di confrontarmi con gli altri autorevoli giudici colleghi provenienti da ogni continente, per l’esattezza da 41 stati differenti. 

Straordinaria la quantità di campioni presentati al Concorso 2008, sono stati ben 6189 i vini di 48 nazioni diverse. Questi i primi 15 paesi per numero di vini in concorso: Francia 2063, Spagna 1212, Italia 603, Portogallo 432, Cile 278, Grecia 209, Sud Africa 199 Svizzera 188, Australia 96, Canada 90, Lussemburgo 89, Rep. Ceca 72, Romania 63, Messico 60, Argentina 54

 

Perfetta e puntuale l’organizzazione in tutte le sue sfaccettature da parte del Presidente del Concorso  Baudouin Havaux, del Direttore Tomas Costenoble, e delle sempre presenti Sally Webster e Ginevra Bosisio Rusconi, dal tasting vero e proprio del Concorso, alle splendide visite nei pomeriggi ai Chateau di Bordeaux, alle ricche cene abbinate alle varietà di vini francesi. Bellissimo il centro congressi Du Lac che ha ospitato le giornate degustative, una immensa sala dove hanno trovato posto i 230 giudici, gli italiani chiamati a questo compito siamo stati in 14. Nel corso di ogni mattina sono stati 50 i vini che ho degustato, preordinati in serie, in base alla tipologia, alla provenienza ed al millesimo. Ai giudici, come in tutti i concorsi organizzati dall’O.I.V., viene fornito prima del tasting solo l’annata del campione, mentre al termine dei lavori viene dato l’elenco dettagliato dei campioni degustati.

 

Come da tradizione i punteggi che consentono ai vini di essere premiati sono stati:

da 82,5 a 86,9  Medaglia d’Argento

da 87 a 95,9 Medaglia d’Oro

da 96 a 100 Gran Medaglia d’Oro   

Nei miei giudizi, buona la performance dei vini francesi, ma punteggi veramente importanti hanno ottenuto i vini spagnoli, a riprova della grande crescita qualitativa dei vini di quei territori. Piacevole la sorpresa dei vini dolci del Lussemburgo. Per ogni giornata di tasting e per ogni serie, segnalo i tre vini ai quali ho assegnato i punteggi più alti.  

 

 

Venerdi 18 Aprile 2008   

 

Serie 05 – 14 vini Canada Bianchi

Magnotta Chardonnay Special Reserve 2004 Ontario Niagara Peninsula 90/100

Prospect Winery Townsend Jack Unoaked Chardonnay 2006 – Okanagan Valley 89/100

Peller Estates Private Reserve Chardonnay 2006 – Okanagan Valley 87/100

 

Serie 504 – 14 vini Francia Champagne:

Champagne Charles Heidsieck Brut Rosè1999 – Champagne 88/100

Champagne Vincent d’Astree Empriente du Temps Brut 2001 – Champagne 87/100

Champagne Bonnaire Blanc de Blancs Grand Cru Brut 2000 – Champagne 86/100

 

Serie 209 – 12 vini Francia Rossi:

Chateau Rougi 2006 Bordeaux 88/100

Chateau de Macard 2006 Bordeaux 87/100

Vieux Chateau Lamothe 2006 Bordeaux 86/100  

 

Serie 459 – 10 vini Grecia Rossi:

Domaine Hatzimichalis Vacchius Vinum 2004 Central Greece  90/100

Rapsani 2005 Thessaly Rapsani  87/100

Paleomenos Sabanis 2003 Sterea Ellada  86/100

 

 

Sabato 19 Aprile 2008   

 

Serie 046 – 9 vini Francia Bianchi:

Chateau Jeantieu Cuvee Prestige 2007 Bordeaux Graves de Vayres Blanc 89/100

Chateau de Fontenille 2007 Bordeaux Entre- deux-Mers 88/100

Chateau Sainte Marie 2007 Bordeaux Entre- deux-Mers 87/100

 

Serie 179 – 7 vini Francia Rosè:

Chateau de Fontenille 2007 Bordeaux Clairet 84/100

Chateau de Lisennes 2007 Bordeaux Clairet 83/100

Chateau Thieuley 2007 Bordeaux Clairet 83/100               

                                             

Serie 277 – 13 vini Francia Rossi:

Chateau Millegrand 2006 Languedoc-Roussillon Minervois Rouge 92/100

Domaine des Toureles 2006 Languedoc-Roussillon Minervois Rouge 90/100

Chateau de Paraza 2006 Languedoc-Roussillon Minervois Rouge 89/100 

 

Serie 376 – 10 vini Spagna Rossi:

Mont Marcal Extremarium Cabernet Sauvignon Reserva 2003 Cataluna Penedes 92/100

Duc de Foix Cabernet Sauvignon Reserva 2000 Cataluna Penedes 92/100

Vallformosa Reserva Tempranillo-Cabernet Sauvignon 2002 Cataluna Penedes 90/100 

 

Serie 379 – 11 vini Spagna Rossi:

Bru de Verdù 2005 Cataluna Costa del Segre 94/100

Bernat Oller 2005 Cataluna Pla de Bages 92/100

Abadal 3.9 2004 Cataluna Pla de Bages 91/100 

 

 

Domenica 20 Aprile 2008   

 

Serie 046 – 10 vini Greci Bianchi:

Savatiano 2007 Central Greece 90/100

Domaine Evharis Assyrtko 2007 Sterea Ellada 89/100

White Sebainis 2007 Sterea Ellada 88/100           

     

Serie 154 – 7 vini Lussemburgo Dolci:

Haremillen Auxerrois Vendage Tardive 2007 Moselle Luxemborgurgeoise 90/100

Domaine Zenner Riesling 2007 Moselle Luxemborgurgeoise 89/100

Domaine Zenner Riesling Vendage Tardive 2007 Moselle Luxemborgurgeoise 89/100      

 

Serie 277 – 15 vini Spagna Rossi:

Alfaraz Colheita Seleccionada 2005 Alentejo 90/100

Herdade dos Grous 2006 Alentejo 89/100

Comeda Grande Tinto 2005 Alentejo 88/100    

        

Serie 376 – 18 vini Francia Rossi:

Domaine de Cartujac 2006 Bordeaux Haut Medoc 90/100

Chateau Saint Ahon 2005 Bordeaux Haut Medoc 90/100

Chateau La Dame Blanche 2006 Bordeaux Haut Medoc 90/100    

 

Veramente interessanti i tours che nei pomeriggi hanno portato i giudici a prendere contatto diretto con gli chateau bordolesi. Dall’ Haut Medoc, Margaux, Listrac, Saint Julien, Pauillac, Sant Emilion, Pomerol, osservare la cura del particolare di queste realtà di cantina, poter testare vini di grande levatura sia in ultime annate che soprattutto in annate pregresse è stato molto stimolante. Questa bellissima parte di compendio del concorso mondiale di Bruxelles è stato un grandissimo valore aggiunto.

L’ultimo giorno il Presidente del Concorso Baudouin Havaux, nel corso del pranzo che ha celebrato la chiusura del tasting 2008,  ha presentato la sede concorso 2009, non a caso è stata scelta la Spagna, ed in particolare la città di Valencia. In onore della Spagna paese ospitante del prossimo anno, il menù del pranzo era esclusivamente spagnolo ed i vini in abbinamento erano, anzichè francesi, tutti di quelle terre. Al mio tavolo con i colleghi italiani abbiamo invitato una coppia di giudici spagnoli, i quali ci hanno orientato con grande calore nel testarne circa una quindicina in abbinamento alle varie pietanze.

Un gustosa anteprima della bontà dei prodotti di Spagna.

 

Per vedere anche le foto del Concorso Mondiale vai al link:http://xoomer.alice.it/luigisalvo/art_264%20concorso%20mondiale%20bruxelles%20di%20luigi%20salvo.htm

 

Read Full Post »